controlli non distruttivi
Chi siamo


►DESCRIZIONE VISIVA DEL CAMPIONE
►CONSERVAZIONE DEL CAMPIONE: La manipolazione dei campioni viene effettuata con la massima cura, in quanto sia i disturbi meccanici che le variazioni di umidità influenzano negativamente i risultati delle prove. I campioni vengono conservati in una camera climatizzata con tasso di umidità e temperatura costante. 

diagnostica laboratorio
ESTRUSIONE DEI CAMPIONI INDISTURBATI

►DETERMINAZIONE DEL CONTENUTO D'ACQUA (Wn)
►DETERMINAZIONE DEL PESO DI VOLUME
►DETERMINAZIONE DEL PESO SPECIFICO: PER TERRENI A GRANA FINE
►DETERMINAZIONE DEI LIMITI DI ATTERBERG (limite di liquidità , limite di plasticità e limite di ritiro)
►ANALISI GRANULOMETRICA (mediante sedimentazione, stacciatura e sedimentazione e determinazione della percentuale passante al setaccio ASTM 200)
►PROVE EDOMETRICHE: Prova di consolidazione edometrica ad incrementi di carico controllati (IL), determinazione Cv (coefficiente di consolidazione), Kv (permeabilità), Mv (modulo di compressibilità) e determinazione pressione di rigonfiamento.
►PROVE DI TAGLIO DIRETTO
►PROVA DI TAGLIO RESIDUO ESEGUITA CON LA SCATOLA DI CASAGRANDE
►PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE: Prova di compressione UU (non consolidata non drenata), CU (consolidata non drenata) e CD (consolidata drenata)
►PROVA DI COMPRESSIONE A ESPANSIONE LATERALE LIBERA (E.L.L.)
►PROVA DI COSTIPAMENTO
►PROVA DI PENETRAZIONE CBR (CALIFORNIA BEARING RATIO)
►PROVA DI PERMEABILITA’ (a carico variabile e costante)
►PROVA ESEGUITA CON BANCO DI PERMEABILITÀ A QUATTRO POSTI
►PROVA DI CARICO SU PIASTRA
►PROVA DI CARICO SU PALI (D.M. 11 MARZO 1988)
►SONDAGGI ELETTRICI E SISMICI (MASW)
►CAROTAGGI E MICROCAROTAGGI CALCESTRUZZO. 


Share by: